Vaccino Covid: anche in Italia si farà la terza dose, al via da fine settembre

La terza dose si farà anche in Italia, e si inizierà già a fine settembre partendo dai soggetti immunodepressi. Lo scrive Quotidiano Sanità in un articolo firmato da Giovanni Rodriquez.

La notizia era stata preannunciata nei giorni scorsi dal ministro della Salute, Roberto Speranza. Nelle prossime settimane è invece atteso il via libera da parte di Ema per la somministrazione di una terza dose di Pfizer a sei mesi di distanza dalla seconda somministrazione. Mentre già oggi dovrebbe esprimersi la Cts di Aifa.

Ad ogni modo, l'Ema insieme all'Ecdc nelle scorse settimane avevano invitato gli Stati membri a ragionare fin da subito sull'offerta su questo ulteriore booster di richiamo per i soggetti immunodepressi.

A quanto pare, però, è già pronto al cronoprogramma con il quale proseguirà l'offerta della terza dose. Verso dicembre sarà il turno degli over 80 e degli ospiti delle Rsa.

Ad inizio 2022, entro febbraio, toccherà poi al personale sanitario. Anche loro rientravano tra le categorie che avevano ricevuto la vaccinazione in via prioritaria tra la fine del 2020 e l'inizio del 2021.

Per finire si valuterà se estendere la terza dose ad altre categorie o tutta la popolazione. Non è ancora chiaro se il richiamo verrà fatto a tutti a circa un anno di distanza dalla seconda dose di vaccino ricevuta, anche se questa sembra essere al momento una possibilità concreta.