Terza dose vaccino anti-Covid: le risposte a tutte le domande più frequenti

Sulla terza dose del vaccino anti-Covid19 si parla ampiamente in un articolo pubblicato da corriere.it e firmato da Margherita De Bac. 

Qui sotto riprendiamo solo alcune domande. Per l'articolo integrale consigliamo di cliccare QUI 

La terza dose a chi è destinata?

A tutte le persone sopra i 60 anni e agli over 40 che hanno fatto la seconda dose da 5 mesi, ospiti e operatori delle residenze sanitarie per anziani, al personale sanitario, agli immunodepressi.

Quando si può fare?

Con un intervallo di 5 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario, anziché dopo 6 mesi, come inizialmente previsto. Diverso è per gli immunodepressi (esempio i trapiantati o i malati in chemioterapia) che possono richiedere la terza dose già dopo 28 giorni dalle prime due.

Si può fare la terza dose prima dei 5 mesi?

No, i sistemi regionali non dovrebbero accettare automaticamente le prenotazioni.

E ritardare la terza dose?

Sì, è possibile ma la raccomandazione è quella di rispettare l’intervallo consigliato.

Dopo la terza dose il green pass viene rinnovato?

Sì, il ministero della Salute invia al vaccinato (con messaggio di posta elettronica o sms a seconda dei contatti comunicati) un nuovo codice di autorizzazione col quale si può scaricare il green pass aggiornato.