Ordinanza regionale per validità certificati vaccinali o di guarigione o tampone negativo come Green Pass

 
I documenti cartacei rilasciati dagli uffici sanitari regionali dopo il completamento del ciclo vaccinale o il risultato negativo in caso di tampone o il certificato medico di avvenuta guarigione di un caso Covid saranno validi come green pass. 
 
È quanto prevede l’ordinanza che il presidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti firmerà nelle prossime ore.
 
“Autorizzeremo tutte le persone che hanno un certificato di vaccinazione o di avvenuta guarigione o un referto di tampone negativo effettuato, nei centri autorizzati, nelle 48 precedenti, a spostarsi tra regioni e per qu­anto previsto dalla normativa nazionale. Questo sarà in vigore fino a quando il governo attiverà la piattaforma nazionale DGC (Digital Green Certificate) sulla quale poi verrà trasferita digitalmente la documentazione regionale. Ma nel frattempo, l’ordinanza è indispensabile per garantire libertà di movimento tra regioni in assoluta sicurezza ai nostri cittadini”.
 
Che cosa si può fare in possesso di Green Pass è definito da legge nazionale: il decreto-legge 52 del 22 aprile 2021 prevede, oltre che per comprovate esigenze lavorative o per situazioni di necessità o per motivi di salute, la possibilità di spostamento in entrata e in uscita dai territori collocati in zona rossa o arancione, anche ai soggetti muniti di certificazione verde.