Vaccino: prenotazioni per gli anziani dal 15 febbraio. Ai medici di base la gestione senza effettuare direttamente le vaccinazioni

Entro la fine di febbraio arriveranno in Liguria altre 60 mila dosi di vaccino anti-Covid.
 
Una parte sarà destinata alla seconda somministrazione per i già vaccinati, la restante sarà utilizzata per avviare la campagna di immunizzazione degli over 80.
 
Si calcola che tra marzo e aprile le dosi saranno tutte dedicate agli anziani e dovrebbero anche aumentare le forniture da parte di Pfizer.
 
Intanto si stanno definendo le regole per la prenotazione. Si parte il 15 febbraio. A chi si prenota sarà fornita la possibilità di scegliere tra più sedi vaccinali. Chi ha un'invalidità potrà vaccinarsi con appuntamento a domicilio.
 
Per i vaccini si potranno effettuare prenotazioni via web, telefono o dal medico di famiglia. Un pilastro della campagna di vaccinazione in questa fase sarà proprio il ruolo dei medici di medicina generale: ognuno dei 900 medici di base liguri infatti ha in media 160 ultraottantenni tra i propri pazienti e una buona parte si rivolgeranno proprio a loro per sapere come e quando ottenere il vaccino.
 
L'intenzione di Alisa è di coinvolgere i medici di famiglia per gestire le prenotazioni senza effettuare direttamente le vaccinazioni.