Spese sanitarie 2020: è obbligatorio pagare con carte e bancomat o si può usare il contante?

Dal 2020 per spese sanitarie, visite mediche e farmaci è obbligatorio pagare con carte e bancomat o è possibile continuare ad usare il contante?

Sulle spese mediche ci sono delle regole specifiche: l’obbligo di pagamento tracciabile non si applicherà alle spese sostenute per l’acquisto di medicinali e di dispositivi medici, nonché alle detrazioni per prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche o private accreditate con il SSN.

Diverso sarà per visite ed esami presso privati non accreditati: sarà in questo caso che scatterà la tracciabilità delle detrazioni. Ad esempio, sarà obbligatorio pagare con carta, bancomat o bonifico le visite o le prestazioni rese dal dentista privato così come da medici specialisti. Sarà possibile continuare ad usare il contante nel caso di visite effettuate presso strutture ospedaliere pubbliche.

Il pagamento in contanti non sarà un vincolo alla richiesta delle detrazioni fiscali 2020 per le seguenti spese sanitarie:

  • acquisto di farmaci e dispositivi medici;
  • visite mediche presso strutture pubbliche;
  • visite mediche presso strutture private accreditate con il SSN.

Resta in tal caso libera la scelta su come pagare, e quel che è certo è che l’uso di bancomat e altri mezzi di pagamento tracciabile non sarà obbligatorio.

Diverso è il discorso nel caso di prestazioni rese da privati non accreditati con il SSN. È per queste categorie di spese che scatterà l’obbligo di pagare solo con bancomat, carte o bonifici ai fini della detraibilità del 19%.

Per fare un esempio, quindi, chi andrà da un dentista privato non potrà pagare la prestazione resa con denaro contante, ma sarà obbligato ad utilizzare mezzi tracciabili, come il bancomat o bonifici.

Stesso discorso per le prestazioni presso qualsiasi medico privato, generico o specialista, non accreditato con il SSN, oppure nel caso di esami del sangue, interventi chirurgici, cure termali o esami di laboratorio.

In tutti i casi in cui la spesa sarà detraibile soltanto se pagata con mezzi tracciabili, sarà necessario controllare che nel documento commerciale (scontrino o ricevuta) sia evidenziata la modalità di pagamento (e che sia indicato che è stato utilizzato un metodo tracciabile).

La verifica in capo al contribuente per capire quali spese potrà detrarre dall’Irpef si fa complicata. L’effetto delle novità introdotte dalla Legge di Bilancio dal 2020 si farà vedere - nella pratica - dal prossimo anno: la prova del nuovo obbligo di tracciabilità dei pagamenti spetterà alla dichiarazione dei redditi 2021.

SCARICA QUI LA TABELLA COME PAGARE LE SPESE SANITARIE

 

Fonte: Money.it