Servizio di continuità assistenziale: cos'è, come funziona e quando deve essere utilizzato

 

Cos'è il servizio di continuità assistenziale, quando e come si può contattare. Di questo abbiamo parlato con la dottoressa Alessandra Martino, medico della centrale operativa.

Che cos'è il servizio di continuità assistenziale?

E' un servizio attivo per i residenti nei giorni in cui il medico di medicina generale non è presente. Noi siamo dei medici di famiglia in servizio quando non c'è il punto di riferimento del paziente, quindi nelle fasce notturne, nei festivi e prefestivi. 

Come funziona?

Il paziente chiama il numero 010 354022, la telefonata viene presa dagli operatori che chiedono subito nome, cognome, età e indirizzo. La chiamata poi viene passata al medico di centrale operativa.

Sarà poi lui a decidere cosa fare. Molto spesso dà solo un consiglio terapeutico, può anche inviare il medico di guardia sul territorio, nei casi più gravi può decidere di inviare l'ambulanza o il mezzo di soccorso avanzato.

Quando si deve contattare la continuità assistenziale e quando il 112?

Quando l'urgenza ha un codice bianco o giallo e quando il proprio medico non c'è è giusto contattare lo 010 354022, quando invece sussistono condizioni di urgenza e di emergenza allora è giusto chiamare il numero unico di emergenza, il 112.

GUARDA QUI L'INTERVISTA ALLA DOTT.SSA MARTINO