- Professione Sicura Vademecum per il MMG

Professione Sicura:  Vademecum per il MMG

Prima parte

Il Vademecum “Professione Sicura” ha lo scopo di offrire, in maniera sintetica, all’iscritto FIMMG una panoramica delle attenzioni che deve avere per rendere “sicuro” l’esercizio della sua attività professionale relativamente agli ambiti di attività (non clinica) e alle possibili criticità collegate. Questa prima parte, a cui seguiranno altre dedicate ad altri argomenti altrettanto importanti, è dedicata alla Privacy ed alla Sicurezza dei dati.

Privacy e Sicurezza dati
Il medico deve ottemperare alle norme sulla Privacy contenute nel D.Lg. 196/2003 e sue successive modifiche ed integrazioni, concernente il trattamento dei dati sensibili, nonché all’obbligo di garantire le misure di sicurezza imposte dall’allegato b) del suddetto decreto, anche se Il comma 1 dell’art. 45, Decreto Legislativo 9 febbraio 2012, n. 5 (cd decreto semplificazioni) ha eliminato l’obbligo di redigere (in forma scritta e con data certa) il documento programmatico per la sicurezza dei dati.

Ecco in sintesi le precauzioni/misure da prendere:

Informativa
Nella sala di aspetto DEVE essere esposta e ben visibile, in particolare nelle vicinanze dei punti di accoglienza, la Informativa che deve dichiarare al paziente la finalità per la quale si raccolgono i suoi dati sensibili, i soggetti che, per garantire queste finalità, potranno avere accesso ai dati, le garanzie che il cittadino ha di escludere comunque uno o più di tali soggetti dalla consultazione, le misure di protezione che il medico adotta per garantire la conservazione e l'uso corretto dei dati, anche conservati in repository remoti (Cloud).
A questo proposito sono disponibili in allegato tre formulazioni della informativa.
Tutte tengono conto dell’attuale modalità di lavoro in squadra, delle sostituzioni, della integrazione con la Continuità Assistenziale (anche ruolo unico) dell’utilizzo di personale di studio e/o infermieri. Tutte e tre contengono una parte predisposta che deve essere personalizzata con i nominativi dei colleghi di Assistenza Primaria, titolari delle scelte e quindi responsabili del trattamento dei dati dei propri pazienti, che lavorano fisicamente insieme condividendo i dati.
La prima Informativa, contenente appunto le informazioni come sopra descritte, riguarda i medici che lavorano singolarmente o quelli che lavorano in gruppo ma utilizzano un server fisicamente presente e non utilizzano una forma di Cloud computing.
Le altre due, oltre alle informazioni di cui sopra tengono conto della raccolta dati in server anche remoti (Cloud).
La seconda Informativa quindi è già compilata con i dati necessari per chi utilizza il Cloud di NetMedica Italia.
La terza informativa è predisposta per l’inserimento dei dati del gestore del Cloud che risulta essere il responsabile della sicurezza dei dati conservati nel Cloud stesso e per l’inserimento dei dati della Ditta che ne garantisce Il trasferimento criptato (Telecom piuttosto che altri gestori telefonici).

FIMMG
Federazione Italiana
Medici di Famiglia