La presa in carico del paziente cronico è affare del solo Medico di Medicina Generale?

La presa in carico del paziente cronico è affare del Medico di Medicina Generale. Verrebbe da dire "non solo", ma nella maggior parte delle situazioni è proprio così.

A spiegare meglio la situazione è PierClaudio Brasesco, presidente MediCoop Genova: "Se un mio paziente ha bisogno di una visita specialistica con il nostro Sistema Sanitario nazionale può rivolgersi ad una molteplicità di ambulatori sia ospedalieri che extra ospedalieri".

"Però non c'è la possibilità che si venga presi in carico da uno specialista.
Spesso il problema (che può essere di tipo dermatologico, ginecologico, urologico ect..) non si risolve con una sola visita e se si ritorna si ha davanti un medico diverso. Per questo i cittadini preferiscono optare per una visita a pagamento. Per risolvere questo problema bisognerebbe che il CUP avesse un'agenda con le disponibilità dei medici, è vero che si evidenzierebbe chi è più bravo (chi ha più appuntamenti), ma i presupposti che ci sono adesso sviluppano solo la visita privata."