Innovare le cure primarie per migliorare la salute dei cittadini - le conclusioni del convegno

Di seguito le conclusioni del convegno del 16 novembre scorso "Innovare le cure primarie per migliorare la salute dei cittadini".

I medici di medicina generale Liguri riuniti a congresso in data 16 novembre 2019 ( oltre cento i presenti) hanno preso sul serio l'impegno a migliorare la salute dei propri assistiti (i cittadini liguri)  che in numero di quasi 500000 presentano una o più patologie croniche; hanno preso sul serio l'impegno a  collaborare al piano regionale sulle vaccinazioni e globalmente alle attività di prevenzione; hanno preso sul serio l'impegno a rendere più sostenibile il sistema sanitario Ligure anche attraverso azioni volte alla riduzione delle liste d'attesa e degli accessi inappropriati al pronto soccorso.

I medici di famiglia Liguri riconoscono l'impegno degli amministratori regionali e locali nel promuovere l’innovazione  delle cure primarie ma chiedono con forza di fornire alla medicina generale gli strumenti necessari e adatti per assolvere agli obiettivi sopra indicati; infatti ritengono non sufficiente e non adeguato il portale predisposto dalla Regione per la gestione dei PAI; è necessario poter ricevere  i referti clinici sui software gestionali dei singoli MMG e poter accedere al portale anche attraverso software aggiuntivi predisposti per la gestione della  PRESA IN CARICO del paziente cronico; a tal fine si richiede inoltre di poter disporre di risorse umane supplementari ( infermieri case manager e personale di segreteria)  indispensabili al raggiungimento di detti obiettivi.

Inoltre i medici di famiglia Liguri ritengono che sia necessario dare concreto sviluppo alle aggregazioni funzionali territoriali (AFT) sia attraverso la messa in rete delle AFT ( connessione in cloud degli archivi clinici di tutti i medici componenti la AFT al fine di una condivisione dei dati clinici  anche con la continuità assistenziale e con gli specialisti di branca)  sia attraverso la promozione del modello ligure delle AFT di Quartiere  in via di sperimentazione in un quartiere di Genova.

In. fine i medici di famiglia Liguri ritengono che debba essere implementata in modo significativo la diagnostica di primo livello negli studi di medicina generale anche con riferimento alle esperienze già in atto di telemedicina e di spirometria e holter pressorio in office. Per consentire l'erogazione della diagnostica di primo livello a tutta la popolazione si ritiene necessario procedere all'accreditamento degli studi medici alla fornitura di questi servizi alla popolazione afferente all'intera AFT.

Chiedono pertanto agli amministratori regionali e locali a rivalutare in tempi brevi e ragionevoli insieme alle organizzazioni sindacali , alle società scientifiche e alle società di servizi della categoria presenti al convegno,  le progettualità ad oggi avviate alla luce di quanto sopra evidenziato.

 

SCARICA IL PROGRAMMA E LE PRESENTAZIONI DEL CONVEGNO:

- PROGRAMMA

1: Dott. BAUDO

2: Dott. BRASESCO

3: Dott. BRUNI

4: Dott.ssa CAKONI

5: Dott. Di MALTA

6: Dott. FERRARI

7: Dott. FRETTO

8: Dott. GIUSTINCICH

9: Dott. MARTINO

10: Dott.sse MESSINA/MUSOLINO

11: Dott. NOBERASCO

12: Dott. PENNACCHIETTI

13: Dott. PERETTI

14: Dott. PESTARINO

15: Dott. SEMPRINI

16: Dott. STELLINI

17: Dott.ri ZAMPOGNA/CARRARO