Giornata mondiale senza tabacco: i medici di famiglia impegnati nella prevenzione

Fumo e bronchite cronica, fumo e infarto miocardico, fumo e ictus: i medici di famiglia liguri sono impegnati nella prevenzione, ma anche nella gestione di queste patologie croniche con il supporto organizzativo della loro cooperativa Medicoop Genova che predispone servizi ad hoc per potenziare le attività cliniche dei medici di famiglia in favore dei cittadini pazienti.

Ogni anno, il 31 maggio, l’Organizzazione Mondiale della Salute celebra il World No Tobacco Day (WNTD), una giornata di riflessione globale sui rischi associati al fumo. La dott.ssa Cristina Barbara, Cardiologa presso la S.S.D. Cardiologia Rabilitativa di Asl3 e Referente dei Centri Antitabacco, risponde alle domande più frequenti sul tema.

Perché è importante smettere?

Smettere è importante perché già dopo pochi giorni di astinenza si hanno i primi benefici sulla salute. Dopo un anno di astinenza si ha una riduzione di eventi patologici a livello di tutti gli organi del 50%.

Quali sono gli effetti a breve e lungo termine del fumo?

Gli effetti a breve e lungo termine sono moltissimi, visto l'effetto diretto dei componenti della sigaretta su tutti gli organi. Possono variare dall’alterazione del gusto o dell'olfatto alle patologie più complesse dei vari apparati. 

Quali sono gli effetti del fumo passivo?

Il fumo passivo ha effetto anche sui non fumatori. Da solo aumenta l'incidenza di patologia cardiopolmonare rispetto ai non fumatori che non hanno contatto con chi fuma.

Per leggere tutto l'articolo CLICCA QUI