Fase 2: il rientro a casa, come farlo in sicurezza

E' arrivata la Fase 2, le regole principali per evitare la trasmissione del virus valgono sempre, quindi: lavarsi le mani, tenere la distanza di almeno un metro dalle persone, indossare la mascherina. Su Quotidiano.net è uscito un vademecum su come comportarsi una volta che si rientra a casa. Ne riprendiamo alcune parti

Fondamentale curare l'igiene

L’abitudine di lavarsi le mani con acqua e sapone diventa un imperativo.

Per cui occorre ripetere spesso l’operazione durante il giorno, avendo cura di salvaguardare l’igiene personale ogni volta che manipoliamo oggetti condivisi quali chiavi, tastiere e utensili.

Alcol introvabile, usate i detergenti

L’incremento nei consumi ha reso i disinfettanti introvabili. Utilizziamo detergenti comuni. Altra regola igienica per l’abitazione è spalancare le finestre lasciando entrare i raggi del sole, che hanno azione antisettica.

Proteggere gli anziani senza confinarli

Gli anziani vanno protetti, ma senza confinarli in casa. Un confinamento prolungato limita quell’esercizio fisico che è come un elisir di lunga vita. Per questo, con le cautele del caso, gli anziani vanno accompagnati all’aria aperta.

Calzature

Gli esperti raccomandano di sfilare le scarpe prima di entrare in casa, lasciandole fuori dalla porta, quando rientriamo dopo una giornata trascorsa in giro, evitando così di portare all’interno germi e batteri. Esistono antibatterici spray che possono incrementare il livello di igiene delle calzature.

Restate distanti anche nell'abitazione

Gran parte dei casi di Covid-19 si verificano in famiglia e nelle residenze sanitarie assistenziali, la trasmissione avviene per contatto. Gli ambienti chiusi sono a maggior rischio per cui è necessario cercare il più possibile di mantenere un certo grado di separazione con i potenziali portatori asintomatici, ovvero sanitari e familiari che entrano in contatto con più persone, estranee alla cerchia familiare.