Convegno su la Medicina Integrata per pazienti oncologici e per pazienti con malattia cronica debilitante immunomediata

Sabato 11 gennaio 2020, dalle ore 8.30 e fino alle ore 18.30, presso l'Aula didattica n.7 della Asl3 in via V.G. Maggio a Genova Quarto, si terrà il convegno "La medicina integrata per i pazienti con patologia oncologica e per i pazienti con malattia cronica debilitante immunomediata".

Lo scopo della medicina integrata è quello di trattare il paziente in modo olistico per migliorare il suo benessere fisico, emotivo e psicologico. La medicina integrata rappresenta la fusione di quanto di più efficace può offrire la medicina accademica con i presidi consolidati ed acclarati della medicina complementare. Si crea in tal modo un connubio volto al miglioramento della qualità di vita (QoL) percepita, correlata alla malattia, dei pazienti, consentendo loro di diventare partecipi al processo di cura e per ridurre gli effetti avversi delle terapie.

"Dal 2014 abbiamo creato un Ambulatorio di Medicina Integrata (“Ambulatorio Antonio Lanza”) presso l’Ospedale Gallino di Pontedecimo, - spiega Edoardo Rossi, responsabile dell'ambulatorio - abbiamo iniziato con i pazienti affetti da malattie croniche debilitanti immunologiche e rare provenienti dall’Ambulatorio di Immunologia e Malattie Rare Ematologiche e Immunologiche dell’Ospedale Gallino. Nel gennaio del 2017 abbiamo esteso i trattamenti ai pazienti oncologici provenienti dalle maggiori oncologie degli Ospedali Genovesi".

Lo scopo del convegno è quello di far conoscere a tutto l’ambiente scientifico questa realtà e consentire, in tal modo, l’accesso dei pazienti alla Medicina Integrata.

"Il grande successo dell'intervista video al professor Rossi (solo su Facebook ha raggiunto più di 12mila persone ed è stato condivisa da 175 persone - n.d.r.) fa capire bene che è un personaggio amato e che la sua attività è molto conosciuta. - commenta PierClaudio Brasesco, presidente Medicoop Genova - L'ambulatorio di medicina integrata è qualcosa di unico nella nostra Asl e credo anche nel panorama ligure e merita di essere approfondito da parte dei medici di famiglia. Il convegno dell'11 gennaio è proprio indirizzato a loro e far conoscere l'ambulatorio, come funziona e quali sono le sue attività".

Il convegno sarà un percorso formativo al quale parteciperanno le autorità che hanno reso possibile lo sviluppo dell’ambulatorio, i rappresentanti dei Centri che in Italia hanno sviluppato la medicina integrata, i relatori che presentano i risultati ottenuti nel Centro e l’importanza dell’abbattimento dello stress ossidativo come obiettivo della medicina integrata. 

Inoltre saranno presenti gli oncologi, che sono parte integrante della medicina integrata,  i cardiologi e medici di medicina generale, per il loro impegno sui pazienti “lungo sopravviventi”,  i pazienti e gli operatori del Centro che descriveranno la loro esperienza.

SCARICA QUI IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

GUARDA QUI L'INTERVISTA AL PROF. ROSSI