Congresso Nazionale CO.S.

Riportiamo qui di seguito la sintesi del Dott. Di Malta a chiusura del congresso tenutosi a Roma nelle giornate dal 26 al 28 Giugno a cui hanno partecipato, in rappresentanza di MediCoopGenova, la Vicepresidente Dott.ssa Messina e la Consigliera Dott.ssa Musolino.

 

E’  giunto a conclusione il congresso nazionale Co.S.  tenutosi a Roma  presso il Centro congressi Frentani dal 26 al 28 giugno 2014.   Importante  partecipazione, grande soddisfazione nelle unanimi dichiarazioni di tutti  per l’elevato spessore delle relazioni,  testimoniata dal fatto che i partecipanti erano sempre quasi tutti in sala.   Conseguiti con piena soddisfazione i tre principali obiettivi di questo congresso, ovvero:

1. fissare, dopo anni di chiacchiere insulse e strumentali un punto fisso nella grande bagarre governo/regioni e OOSS sulla quintessenza delle forme aggregative AFT/UCCP e sul mistero “obbligato” della loro gestione ( Asl o Coop mmg ?)

2. aprire la discussione sulle UCCP e sulle Coop che si candidano a gestirle alla partecipazione di tutte le altre categorie di professionisti diverse dai medici di medicina generale. Crediamo che i medici di famiglia uscendo dalla sfera della autoreferenzialità, abbiano tutto l’interesse a sapere cosa pensano del loro coinvolgimento nelle UCCP gli infermieri, gli specialisti, i dirigenti di distretto e i Direttori generali di Asl.....

3. creare una rete di imprese e in particolare Vargroup/Var life, Vivisol/Healt Group e Tynk, Koine Servizi, Hoc Srl .....al fine di facilitare la selezione di una serie di fornitori “ fidelizzati” per i reperire con facilità e a prezzi convenienti i fattori di produzione necessari per la promozione e gestione dell’UCCP:

Buona anche la partecipazione dei politici e in particolare del vice ministro Onorevole Vito de Filippo e del responsabile PD Sanità Federico Gelli. Buona la partecipazione ai seminari paralleli del venerdi e soddisfacente la partecipazione  ai tre  gruppi di lavoro (circa 15 persone per gruppo ) del sabato 280614, ovvero :

1. I ° gruppo: M. Visconti/Piazzesi - infrastruttura informatica a partire dalla gestione delle AFT e dalla cartella clinica per le AFT e le UCCP : dai bisogni alle soluzioni:

2. II° gruppo: M.: Fanello/Piseri : come diffondere (comunicazione e divulgazione) la cultura della cooperazione a supporto delle AFT/UCCP e convenzione con altre categorie

3. III° gruppo: Paola Ferrari/Di Malta: privacy , sicurezza e responsabilità giuridica nelle AFT/UCCP . Strategici,  per l’interesse suscitato,  temi quali :* la gestione dei Creg da parte della Asl di Bergamo in collaborazione con la Coop mmg IML del Cos (decisamente efficace il modo con il quale la Direttrice Generale Mara Azzi ha evidenziato il ruolo della coop di mmg.

* il progetto Tao della Provincia di Cremona con periferizzazione a tappeto sul territorio con il quale la Dr. ssa Sophi Testa (responsabile del Centro TAO dell’ ospedale di CR) ha valorizzato fortemente il ruolo delle Coop di mmg della provincia di Cremona.

Oggetto poi di grande interesse anche la gestione del diabete a Siena relazionata dal Dr. Marcello Sbrili , l’H 24 a Frosinone raccontata dal Dr. Vincenzo Lerose , il Portale lamiasalute.org spiegato da Giorgio Chironna ect

Infine non ha suscitato meno curiosità la gestione dei fattori di produzione delle Coop per le AFT/UCCP presentata da Gianfranco Piseri

(Segretario Generale di Sanicoop) che ha relazionato sulle modalità attraverso la quale si può evitare di incorrere nella violazione della legge che vieta la somministrazione di manodopera - legge Biagi ( Caporalato )

Ancora la presentazione da parte del presidente del Centro Studi Co.S. Dr. Alberto Aronica degli indicatori di struttura, di processo di esito per misurare i nuovi modelli gestionali delle patologie croniche

Da oggi sono disponibili tutte le relazioni ed a breve verrano postate le videoriprese del Congresso.

Presidente del CdA di Co.S.

Antonio Di Malta