Arriva l'influenza: ecco i consigli per evitare il contagio

Quella di quest'anno sarà un'influenza particolarmente forte, così dicono gli esperti. Anche se si prevede un numero inferiore di contagi rispetto al 2018 i rischi maggiori saranno legati alle nuove varianti di virus A (H3N2 e H1N1) e alle varianti dei virus B (B/Colorado e B/Phuket).

Il vaccino è la miglior forma di prevenzione, come raccomanda il Servizio Sanitario Nazionale, soprattutto per chi ha più di 65 anni, per i bambini in età superiore ai 6 mesi e per le persone che soffrono di malattie croniche all'apparato respiratorio, malattie dell'apparato cardio-circolatorio, obesi, diabetici, chi ha insufficienza renale cronica e chi ha carente produzione di anticorpi dovuto a malattie congenite.

Restano validi i soliti buoni consigli, come lavare ed asciugare regolarmente le mani, coprire bocca e naso quando si starnutisce o tossisce. Cercare di evitare di stare a contatto con chi presenta sintomi influenzali.